Carbone di cocco

Usi e proprietà per la griglia o per il narghilè

Il carbone di cocco è un’alternativa ecologica e perfettamente funzionale al più comune carbone di legna. Il fatto che il comune carbone di legna, acquistabile al dettaglio per un paio di euro, sia una merce di qualità di produzione tedesca è una falsa credenza ampiamente diffusa. Gran parte della carbonella tedesca proviene da disboscamenti illegali della foresta tropicale e viene soltanto ‘travasata’ in Germania. Il consumatore in questo modo viene tratto in inganno e accecato dalle promesse di marketing. A chi cerca un’alternativa pregiata, ecologica e valida, raccomandiamo vivamente il carbone naturale di gusci di noci di cocco.

Al prodotto

Produzione con una valorizzazione del 100%

Se si tratta di una valorizzazione della materia prima del 100%, il cocco rimane il campione imbattuto. Il fatto che dall’esotico frutto, oltre a olio di cocco, latte di cocco & Co. si possa produrre anche carbone di cocco, è una novità per molti. Dal momento che il carbone di cocco è un derivato della produzione di generi alimentari a base di cocco, non è necessario abbattere alcun albero e alcuna palma per ottenere la pregiata brace. Invece di buttare via i gusci, le loro utili proprietà vengono sfruttate per la produzione di carbonella. A questo scopo i gusci vengono spezzettati, carbonizzati, macinati finemente e infine pressati. Siccome i gusci sono un prodotto CO² neutro, con il loro utilizzo si contribuisce al mantenimento di un equilibrio a livello climatico. In questo modo è possibile proteggere le risorse e promuovere una produzione sostenibile senza dover rinunciare al piacere di un barbecue.

Proprietà speciali del carbone di cocco

Non importa se siete professionisti del barbecue, giratori di hamburger occasionali o esperti conoscitori di narghilè, il carbone di cocco presenta le proprietà ideali per la più vasta varietà di utilizzi. La lunga durata di combustione consente un uso parsimonioso del carbone, che contribuisce anche a contenere i costi. Così si utilizza decisamente meno carbone a parità di calore e durata di cottura rispetto al comune carbone di legno in commercio. Oltre a ciò il carbone di cocco ha un sapore e un odore assolutamente neutrali e può venire utilizzato su una piccola griglia senza creare problemi in caso di vicinanze ristrette. L’olio di cocco ecologico brucia lasciando un residuo di cenere quasi inesistente che arriva massimo al 4%, combinato con una bassissima produzione di fumo. In questo modo, lavori seccanti come la pulizia della griglia vengono ridotti al minimo. La piccola quantità di cenere prodotta può venire tranquillamente smaltita con i rifiuti domestici o venire addirittura utilizzata come fertilizzante in giardino. La pratica forma a cubetto impedisce che il carbone si spezzi durante il trasporto e lo rende molto maneggevole.

Ecco i vantaggi del carbone di cocco:

  • brucia 4 volte più a lungo rispetto al comune carbone di legno
  • minore consumo grazie alla lunga durata di combustione
  • raggiunge una temperatura più alta rispetto al carbone di legno
  • ha sapore e odore neutrali
  • non genera scintille nella fase di combustione
  • non genera fiamme
  • quasi non produce fumo
  • formazione della cenere inferiore al 4%
  • quantità minima di sostanze volatili, alto contenuto di carbonio
  • pratica forma a cubetto che lo rende estremamente maneggevole

Accendere correttamente il carbone di cocco

Il carbone di cocco derivato al 100% da pure noci di cocco biologiche è privo di additivi come, ad esempio, sostanze che accelerano il processo di combustione. Ciò garantisce l’odore e il sapore neutrali del carbone. Affinché non ci siano intoppi in una piacevole grigliata serale, ci sono alcuni trucchi e stratagemmi da mettere in pratica per facilitare l’accensione del carbone naturale. In generale si dovrebbe evitare l’uso di sostanze altamente infiammabili quali alcool o benzina. Queste non soltanto sono pericolose in mani inesperte, ma influenzano anche negativamente l’odore e la combustione del carbone. Sarebbe consigliabile l’uso mirato di accensori per griglie (es. mattoncini accendifuoco), che possono venire accesi con un accendino a collo lungo a distanza di sicurezza. Un’altra possibilità per accendere il carbone di cocco in modo pratico e sicuro è il cosiddetto camino di accensione. Questo è composto da un tubo di latta con aperture che consentono il ricircolo dell’aria. Grazie a un pratico manico anticalore è possibile maneggiare il carbone ardente con la massima sicurezza. Mentre la parte superiore viene riempita con il carbone di cocco, nella parte inferiore si trovano materiali leggermente infiammabili come carta o fiammiferi. Attraverso la forma ristretta del camino di accensione il carbone si incendia più velocemente, grazie a una distribuzione uniforme del calore. Quando il carbone di cocco è diventato brace, versare il contenuto del camino di accensione nel grill.

Narghilè a volontà con il carbone di cocco

Il carbone di cocco non solo ci accompagna per un piacevole barbecue in compagnia nelle tiepide sere d’estate, ma si può usare anche come carbone per il narghilè. La sua lunga durata di combustione, unita alla produzione minima di cenere, lo rende l’alleato perfetto di ogni attrezzatura da shisha. La neutralità del sapore consente di assaporare pienamente il tabacco e la compatta forma a cubetti lo rende facile da maneggiare. Anche in questo caso il carbone di cocco è composto per il 100% da gusci di noce di cocco e non contiene additivi. Dal momento che non ci sono additivi che accelerano il processo di combustione, un comune accendino disponibile in commercio non è indicato per l’accensione. Per accendere il carbone velocemente e in modo sicuro, bruciare per 1-2 minuti con un bruciatore a gas finché non si ottiene la brace. Siccome il carbone di cocco produce un residuo di cenere massimo del 4%, il processo di pulizia del narghilè sarà sicuramente più veloce e comodo. Scoprite di più sull’uso del carbone di cocco nella nostra rubrica informativa!

100% cocco per un piacere di fumare sostenibile

  • Carbone naturale ad elevata potenza termica
  • Durata di combustione molto lunga
  • Sapore e odore neutrali
  • Produzione di fumo minima
  • Produzione ecologica
  • Produzione sostenibile

Da dove viene la palma da cocco?

La palma da cocco (Cocos nucifera) contiene in sé talmente tante proprietà straordinarie che viene giustamente chiamata “albero della vita”.

Continua a leggere

Usi dell’olio di cocco

L’olio di cocco è un vero e proprio miracolo della cosmetica. Rende la pelle vellutata e i capelli setosi, combatte le impurità della pelle e aiuta addirittura a sconfiggere definitivamente herpes e cellulite.

Continua a leggere

Panoramica sull’olio di cocco

L’olio di cocco è un vero e proprio prodotto a tutto tondo, sia in cucina che per la cura del corpo. È fondamentale per il benessere e allo stesso tempo rende la pelle morbida e i capelli lucenti.

Continua a leggere

Annulla

Language Redirect

Would you like to be redirected to the another web site?

Toggle Nav

We collect cookies

We at Dr. Goerg would like to offer you the best possible shopping experience for our products. By clicking on Allow everything, you consent to us collecting your data using technologies. This data helps us to improve our online presence for you and to provide extended functions. You can adjust your consent at any time in the data protection declaration. If you decline, we will only collect technically necessary data. Further information can also be found in our terms and conditions or impressum